7 consigli per l’abbigliamento in gravidanza

Il test è diventato positivo e da qualche giorno hai già la sensazione che i vecchi vestiti (soprattutto i reggiseni) non entrino più? Ecco i miei 7 consigli per l’abbigliamento in gravidanza.

Il test è diventato positivo e da qualche giorno hai già la sensazione che i vecchi vestiti (soprattutto i reggiseni) non entrino più?

Beh, devo dire che questa è stata la mia sensazione più o meno da subito.

Cambiamenti ormonali, nausee, appetito e movimento cambiano il nostro corpo, la sensazione che proviamo con esso e di conseguenza anche il nostro abbigliamento in gravidanza si modifica con il passare dei mesi.

Io non vedevo l’ora di comprare vestiti premaman perché adoro uno stile morbido, dalle forme indistinte e soprattutto comodo!

Quindi la gravidanza è stata per me l’occasione di poter prediligere al mio solito abbigliamento classico con camicetta e pantalone stretto a vita alta, uno stile più casual, ginnico e floreale.

Come cambia l’abbigliamento in gravidanza

L’abbigliamento in gravidanza cambia in maniera molto soggettiva e dipende principalmente dalla tua fisicità prima della gravidanza e se hai avuto o meno gravidanze pregresse, anche a distanza ravvicinata.

Ciò influirà sicuramente con il modo e la velocità con cui il tuo corpo si modificherà per accogliere la vita nascente.

In linea generale se sei alla tua prima gravidanza i grossi cambiamenti li vedrai dal 5° mese in poi, mentre se il tuo corpo ha già ospitato una vita saprai che i muscoli sono già più rilassati e pronti ad adattarsi al nuovo corpo.

Chi non ha mai pianto davanti allo specchio alzi la mano!

Abbigliamento in gravidanza 7 consigli
abbigliamento in gravidanza

Confesso, lo specchio è un terribile amico e anche in gravidanza capitano momenti di sconforto, dove non ci si riconosce, dove si vorrebbe fare più sport ma le energie mancano, dove si vorrebbe mangiare sano ma le voglie sono in agguato… e poi basta guardare a quella rotondità che il resto dei problemi svanisce :).

Per un gusto personale e per comodità ho evitato di indossare:

  • un abbigliamento troppo aderente che andasse a stringere il basso ventre, specialmente nei primi mesi di gravidanza;
  • un abbigliamento che andasse a comprimere lo stomaco, proprio sotto lo sterno, perché mi causava dolore addominale, nausea e affanno soprattuto nel secondo trimestre.

La mia prima gravidanza si è conclusa al 6° mese, tuttavia avendo varie problematiche e una maggiore quantità di liquido amniotico la mia pancia era bella grossa, paragonabile a un 8° mese.

Ecco quindi come cambia l’abbigliamento durante i 3 trimestri:

  1. Nel primo trimestre, specialmente se sei alla prima gravidanza, riuscirai molto probabilmente ad indossare gli stessi vestiti e potresti sentire dei fastidi per lo più al seno, che aumenta di dimensioni e in alcuni casi è molto dolente;
  2. Nel secondo trimestre inizierai a fare shopping! Una o due taglie in più per stare comoda, pantaloni larghi, leggings premaman, gonne lunghe, calze velate premaman (magari che aiutano il flusso della circolazione) e scarpe basse;
  3. Nel terzo trimestre è probabile che farai altro shopping, sia per te che per il bebè, la valigia dell’ospedale richiede di essere riempita e tu hai una bella rotondità che ti tiene ben salda a terra :). Il gonfiore potrebbe aumentare e quindi potresti sentire caldo e non sopportare più leggings o calze, opta quindi per tessuti morbidi, naturali e traspiranti.

Bene, ora che hai le coordinate per orientarti in questo nuovo abbigliamento in gravidanza, vediamo alcuni consigli di stile per essere comoda ed elegante in qualsiasi occasione.

7 stili per l’abbigliamento in gravidanza

  1. Underwear: il reggiseno. L’abbigliamento intimo è fondamentale per essere veramente comoda. Partiamo con il reggiseno, in commercio esistono dei reggiseni premaman in materiale traspirante come il cotone, che risultano morbidi e contenitivi, adatti soprattutto per chi ha già un seno abbondante. Per esempio come questo con spallina regolabile, morbido, traspirante e ipoallergenico.  Per chi invece ha poco seno e odia i reggiseni (io alzo la mano) possono andare bene anche le fasce o in alternativa i corpetti per fare sport, comodissimi e morbidissimi come questo. Io ho usato le fasce in diverse occasioni e durante tutto il periodo della gravidanza;
  2. Underwear: gli slip. L’abbigliamento in gravidanza può valorizzare le nostre nuove forme, ma essere comode nelle parti intime secondo me non ha prezzo. La scelta dello slip varia in base alla conformazione del proprio corpo, si possono continuare a usare gli stessi modelli di prima della gravidanza, come culotte o perizomi. In alternativa vi sono in commercio degli slip con fascia contenitiva rilassante e in cotone;
  3. Casacche, maglioni, camicie. Che sia inverno, primavera, estate o autunno, l’abbigliamento che ci salverà sempre sono le maglie lunghe e larghe da abbinare con pantaloni o leggings, per un look sia casual che elegante. Ecco qualche idea;
  4. Comodità che passione! E se adori la comodità, e io ti capisco, pantaloni morbidi e leggings premaman sono ciò che fa per te. Personalmente adoro diverse versioni dei pantaloni stile Aladino, che puoi abbinare con magliette più aderenti per mettere in bella mostra la pancia;
  5. Casual Chic. Se invece non sai rinunciare all’eleganza sobria anche in gravidanza, esistono delle particolari versioni di pantaloni e jeans che apparentemente sembrano normali, ma in realtà sono dotati di una fascia contenitiva per la pancia e sono molto comodi. Ecco qualche idea;
  6. Quando l’occasione è speciale. Cerimonie, feste o un’uscita romantica? C’è bisogno di un bell’abito. Sia con il caldo che con il freddo l’abbigliamento in gravidanza che prediligo sono gli abiti. Morbidi, confortevoli e soprattutto ti consentono di mettere in bella vista la pancia e valorizzare il resto del corpo. Ecco qualche idea;
  7. What else? Sapere cosa abbinare all’abbigliamento in gravidanza è un vero e proprio lavoro! Abiti sì, e insieme bisogna scegliere anche le calze adatte, con fascia elastica e regolabile per la pancia e se possibile riposanti per favorire la circolazione, come queste per esempio. Un altro importante abbinamento sono le scarpe. I piedi si gonfiano, i tacchi dopo un certo mese fanno male alla schiena, quindi cosa fare? Io sono una fan delle scarpe basse e da ginnastica, quindi sì, sono di parte, ma si possono trovare delle soluzioni molto carine e comode. Io personalmente adoro le stringate di Primadonna.

Queste sono solo alcune idee di abbigliamento in gravidanza nate dalla mia esperienza e preferenza.

Penso che sia un momento così bello e prezioso dove apprezzare il nostro corpo anche nei difetti e quindi possiamo dare sfogo alla nostra fantasia, osare, mostrare e risplendere in tutta la nostra bellezza.

Un abbraccio

Sara

Leggi anche “Parlare al bambino nel pancione”.

Leggi anche “La magia del parto”.

Leggi anche “Frasi e aforismi sulla gravidanza

Leggi anche: Risorse utili per la Gravidanza

Lascia un commento