Lutto Perinatale: Come Ascoltare il Dolore

Lutto Perinatale: cosa significa Ascoltarsi e perché è importante nel percorso di elaborazione. Scopriamo insieme come riprendere contatto con noi stesse.

  1. Il Lutto Perinatale: Quando smettiamo di Ascoltarci
  2. Che cosa è l’Ascolto?
  3. Perché è importante Ascoltarsi?
  4. Come fare per riprendere l’Ascolto con noi stesse

Il Lutto Perinatale: Quando smettiamo di Ascoltarci

Ama il prossimo tuo come te stesso

Gesù di Nazaret

Ciao mamma in cammino,

è difficile amare il prossimo come noi stesse, se ci siamo dimenticate come si fa.

Ripartire da se stesse significa prendere nuovamente contatto con le proprie emozioni e cercare di ascoltare i propri pensieri.

Dopo un lutto perinatale riprendere ad ascoltarsi è molto difficile.

Alla fine di questo articolo trovi la Diretta in cui approfondisco il tema dell’Ascoltarsi dopo un Lutto Perinatale.

Utilizzo sempre la metafora della pellicola del film.

Immagina la tua vita come la pellicola di un film, e proprio quando stai vivendo l’esperienza più mistica della tua vita, la gravidanza, questa si interrompe.

Ecco che la pellicola viene immediatamente interrotta, tagliata, stroncata!

Quello che resta è un groviglio di fotogrammi, senza audio, che nel periodo di elaborazione, ti trovi a dover rimettere in ordine.

Il dolore è talmente forte che abbiamo necessità di proteggerci e quindi smettiamo di ascoltarci.

È un sistema di protezione, ci proteggiamo dal lutto, da noi stesse, dalla sofferenza inenarrabile.

Smettiamo di ascoltarci ogni qual volta ricacciamo dentro di noi un’emozione, un ricordo, un pensiero, un gesto riguardante la nostra storia di lutto.

Sai quando ho smesso di ascoltarmi? Dopo che ho sentito i medici pronunciare quelle parole: “No, non c’è più battito”.

Che cosa è l’Ascolto?

Cosa significa per te l’Ascolto?

Ascoltare è una capacità che va oltre i 5 sensi, si ascolta con la pelle, con gli organi, col cuore, con la mente, con le orecchie.

Potremmo dire che l’ascolto è il sesto senso, l’intuito, ciò che viene celato alla coscienza, che vive nel subconscio e che per essere sentito ha bisogno di attenzione.

Aprirsi all’ascolto significa compiere una scelta: quella di aprire il cuore ed accogliersi, proprio come un bambino che corre dalla mamma, che lo aspetta a braccia aperte.

Perché è importante Ascoltarsi?

Dopo il trauma del lutto perinatale spesso congeliamo i nostri sentimenti, diventiamo dei perfetti automi, anestetizzati.

È normale, è un sistema di protezione.

La convinzione che sta dietro il fatto di non ascoltarci è quella che ci faccia del bene, ma in realtà ci stiamo solo facendo del male.

Freud stesso dice che tantissimi micro-traumi che avvengono durante la vita quotidiana si riparano da soli la notte, mentre dormiamo.

Ma ci sono alcuni traumi più forti, che hanno bisogno di essere portati alla luce della coscienza per essere risolti ed elaborati.

Essendo il lutto perinatale l’esperienza, forse, più traumatica della nostra vita, ne consegue che abbiamo necessariamente bisogno di essere accompagnate verso l’elaborazione consapevole del lutto.

E si parte proprio dall’ascolto.

È importante riprendere l’ascolto, quindi, per permetterci di riordinare quella pellicola del film, che è la nostra vita, e darle un senso.

Aprire la mente e il cuore, perché l’ascolto implica l’amore, il silenzio e la comprensione.

Come fare per riprendere l’ascolto con noi stesse?

Ho scelto di riprendere contatto con le mie emozioni dopo aver salutato per sempre la mia bimba al 6° mese di gravidanza, quando ho capito che ignorare l’evento mi avrebbe fatto stare ancora peggio.

I pensieri intrusivi e i loop continuavano ad affollare la mia mente, e quindi una sera mi sono seduta sul divano e ho detto tra me e me: “Ok, pensieri, emozioni vi ascolto, cosa volete dirmi?”.

E da lì è iniziato il mio percorso di elaborazione del lutto perinatale.

Che cosa ci aiuta a riprendere l’ascolto?

  • Un ambiente sicuro;
  • Fiducia in noi stesse, nella capacità di poter sopportare quel dolore;
  • Silenzio e Comprensione da parte di persone che vogliono sostenerci in questo cammino.

Come puoi fare a capire se sei pronta, cara mamma, ad ascoltarti? Ci vuole tempo, silenzio e una guida.

Guarda il video della diretta in cui approfondisco il tema.

E tu sei pronta per iniziare questo percorso in solitaria? Se nel cammino desideri un supporto io sono qui per te.

Scrivimi a [email protected] per incontrarci (anche virtualmente) in un colloquio di accoglienza, in cui comprenderai se sei pronta ad iniziare il percorso di elaborazione.

Ogni viaggio richiede un cambiamento.

Un abbraccio accogliente di luce

Sara

sara barletta perinatal coach
Sara Barletta – Perinatal Grief Coach
La 1° Coach in Italia sul lutto perinatale

🌟Supporto le mamme dopo un lutto perinatale a ritrovare il benessere.
Perinatal Grief Coach

Mamma tra cielo e terra.
Educatrice del Femminile in formazione.
👁 Risvegliatrice d’intuito.


Per un primo colloquio di accoglienza contattami [email protected].
Camminiamo insieme oltre il lutto.

Leggi anche “Risorse utili sul Lutto Perinatale

Ho creato uno spazio per raccontare le Storie di mamme e lutto, stringerci vicine le une alle altre e aiutarci con il potere della Condivisione.
Se desideri raccontare la tua storia scarica qui il modulo del consenso, compilalo e invialo insieme alla tua storia scrivendo a [email protected].

Lascia un commento