A me è successo: una donazione per aiutare le famiglie in lutto

Il regalo per il mio compleanno sarà una donazione. Avrei dovuto stringere tra le braccia la mia bambina Ginevra Ester, ma così non sarà, quindi ho deciso di donare a Ciao Lapo Onlus, un’associazione che supporta le famiglie colpite da lutto.

Il regalo per il mio compleanno sarà una donazione

Tra 1 mese è il mio compleanno, so che non sono nessuno per chiederlo ma ci provo!

Vorrei sostenere l’associazione Ciao Lapo Onlus che si occupa principalmente, ma non solo, di offrire supporto alle famiglie colpite da un lutto perinatale.

Per il mio 28esimo compleanno, il 17 maggio 2019, avrei dovuto stringere tra le braccia la mia bambina Ginevra Ester, avrebbe avuto circa 40 giorni, e non oso immaginare come sarebbe stato, quello che so con certezza è come non sarà! 

Ma la buona notizia è che so che poteva andare molto peggio se non mi fossi rialzata e se non avessi conosciuto realtà che aiutano le mamme durante questo lutto.

Ho avuto un aborto spontaneo al sesto mese di gravidanza

Il 4 dicembre 2018 ho partorito la mia Ginevra Ester, il suo cuore ha smesso di battere al sesto mese di gravidanza a causa di una malattia genetica rara. 

Da quel giorno la mia vita è cambiata drasticamente e ho deciso di aiutare a mia volta le mamme che soffrono per dire loro che un domani esiste!

Come donare a Ciao Lapo Onlus?

Perché fare una donazione a Ciao Lapo Onlus?

Ci sono tanti buoni motivi perché ho scelto di aprire questa raccolta fondi per Ciao Lapo Onlus, quello che spicca tra tutti è che l’associazione è stata creata e voluta da Claudia Ravaldi, mamma di Lapo, che lo ha salutato per sempre in una giornata di marzo del 2006, proprio quando sarebbe dovuto nascere vivo!

Dal suo dolore nasce Ciao Lapo Onlus perché bisogna fare qualcosa, troppo spesso le mamme e i papà sono lascati soli senza supporto, in quello che viene declassato ancora a un lutto di serie B o addirittura a un NON lutto.

Di cosa si occupa Ciao Lapo Onlus?

Tra i vari compiti che Ciao Lapo Onlus porta avanti vediamo nello specifico:

  • prima accoglienza via mail dei genitori, dei familiari e degli operatori, ascolto e offerta di informazioni e materiale informativo;
  • incontri con i responsabili dei punti nascita, delle aziende ospedaliere e dei consultori locali per illustrare le attività di ciaolapo e mettere a disposizione degli interessati il materiale informativo gratuito dell’associazione;
  • organizzazione del BabyLoss Awareness Day, il 15 Ottobre;
  • In alcune regioni offre inoltre: incontri mensili vis a vis con i genitori, per spiegare qual è il nostro modello e quali sono le risorse a disposizione delle persone colpite da lutto perinatale e degli operatori interessati ad approfondire questo argomento;
  • incontri preliminari al gruppo di automutuoaiuto per le singole persone e le coppie che chiedono di entrare, (attività di prima accoglienza);
  • facilitazione degli incontri del gruppo di automutuoaiuto (GAMA);
  • seminari introduttivi alle linee guida sull’assistenza al lutto perinatale e sul razionale di utilizzo della memory box per le aziende ospedaliere e i consultori, di circa 2 ore.

Tutti i professionisti che operano nell’associazione sono volontari formati o personale sanitario, ostetriche, ginecologi, psicologi e psicoterapeuti.

Ciao Lapo Onlus opera in diverse città italiane in ben 14 regioni, ma mira ad espandersi in tutta Italia.

Come donare a Ciao Lapo Onlus

È possibile donare qualsiasi cifra, con un metodo sicuro, pratico e veloce, attraverso il post che trovi qui sotto e che ho pubblicato sulla mia pagina Facebook, Sara On Feet.

L’offerta sarà attiva per 30 giorni, fino alla data del mio compleanno.

Qualsiasi piccolo contributo è ben accetto, anche una sola condivisione del post può fare la differenza! Grazie di cuore.

Sara

Per maggiori informazioni su Ciao Lapo Onlus visita il sito

www.ciaolapo.it

Resta aggiornata sulla mia pagina Facebook SaraOnFeet

Resta aggiornata sul mio profilo Instagram SaraOnFeet

Lascia un commento